Comune di Cavallerleone - Provincia di Cuneo - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Manifestazioni ed eventi » RESTAURO STATUA DI SAN GIUSEPPE

Stampa Stampa

NEWS ED EVENTI

RESTAURO STATUA DI SAN GIUSEPPE


RESTAURO STATUA DI SAN GIUSEPPE


È stata riportata agli antichi splendori, mediante un restauro finalizzato alla conservazione, la statua si San Giuseppe con il bambino, S. Giovannino e Putti, eseguita dal famoso scultore Giovanni Battista Bernero (nativo di Cavallerleone) negli anni 1764/1765 presente da sempre nella Chiesa confraternita dei disciplinati dei Santi Giuseppe e Giovanni Battista. È stata una delle opere più importanti, in cartapesta realizzate dal Bernero, per il quale lo scultore ha voluto dedicare alla chiesa omonima in segno di riconoscimento al suo paese natio. La statua di S. Giuseppe nel corso dei secoli aveva patito un significativo e ingente stato di degrado, in parte dovuto al cedimento del tetto della nicchia nella quale era posta, e parte del amteriale rovinò la scultura asportando parte della testa di San Giuseppe deformando la postura del viso e del collo, oltre agli angioletti, i quali erano mancanti di un braccio e di una mano. Essa presentava inoltre un pesante deposito di sporco organico, percepibile e comunque presente su tutte le superfici

Il restauro è stato eseguito ed elaborato dalla Ditta Barrera/Moselli di Torino specializzati nel settore e che si occupano della conservazione e restauro di opere d’arte. La spese totale è stat di circa 15.000,00 Euro di cui 7.150,00 finanziati dalla fondazione Compagnia di San Paolo di Torino ed il rimanente dalla Parrocchia di Cavallerleone.

Al momento la statua è stata posta in una Cappelle della Chiesa Parrocchiale vicina a quella di San Romano per essere visionata sia dai Parrocchiani che dal pubblico. Il Comune, forse più di un secolo fa dedicò una via all’illustre scultore, in ricordo del suo paese natio.

 

CHI ERA LO SCULTORE GIOVANNI BATTISTA BERNERO?

Egli nacque a Cavallerleone nel 1736 (morto a Torino nel 1796) da Cesare Antonio, di famiglia saviglianese. Nel 1757 il Bernero frequentò la scuola del Pittore Claudio Francesco Beaumont con un sussidio periodico erogatogli da Carlo Emanuele III. È stato uno scultore Italiano attivo alla corte dei Savoia. Egli realizzo numerose opere sempre in cartapesta ancora oggi visibili nelle Chiese di Savigliano, Cavallermaggiore, Cavallerleone, Polonghera, Torino e Stupinigi.







Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Cavallerleone, Piazza Santa Maria 2
12030 Cavallerleone (CN) - Telefono: 0172/88003 Fax: 0172/88174
C.F. 86001790046 - P.Iva: 01762780045
E-mail: comune.cavallerleone@multiwire.net   E-mail certificata: cavallerleone@cert.ruparpiemonte.it